Inseritore BVI



Il BVI  è un inseritore video che, usato in una stazione televisiva, ci permette di inserire nel segnale video 2 logo ( dati televideo ed i segnali ITS su quattro righe programmabili).

BVI ha altri ingressi riservati con i quali si possono sommare il segnale di televideodue segnali di logo, o testi grafici con prestazioni di livello broadcast professionale.

La generazione di segnali ITS è controllata dalla logica interna al sistema, nelle righe previste dallo standard vengono generati ed inseriti 4 segnali:

  •      lo staircase
  •      il 2T 20T
  •      un multiburst secondo lo standard Philips
  •      un multiburst secondo lo standard Tektronix

E' possibile, su richiesta, cambiare sia i segnali, sia le righe in cui sono inseriti.

I segnali sono generati con un convertitore a 10 bit, a bassa distorsione e larga banda, la fase differenziale ed il guadagno differenziale di tale componente è minore dello 0,5%.

Un ingresso è riservato ai segnali di televideo, che vengono inseriti di default nelle righe standard 7/18, con un ritardo tipico  inferiore a 50 nano-secondi. Anche in questo caso, è possibile personalizzare le righe di inserzione sulle esigenze del cliente.

Due ingressi sono riservati a segnali grafici (logo, titoli o altro) ed altri due sono per le relative chiavi. L'inserimento di tali segnali viene controllato dalla logica interna, e può essere a chiave lineare oppure digitale.

Nel primo caso il segnale video viene visto in "trasparenza" sotto il segnale grafico, il grado di trasparenza dipende dal livello della chiave corrispondente.

Nel secondo caso il segnale grafico prende il posto del segnale video, che risulta cosí "tagliato". La scelta del modo chiave lineare o digitale può essere fatta per ogni ingresso separatamente, ed in ogni momento, agendo sui commutatori del pannello.

La sola cosa che non è possibile cambiare è la priorità del segnale grafico, che è stabilita in fase di test. Generalmente è attribuita la priorità al segnale del logo, che in caso di sovrapposizione esclude l'altro.

A completamento della gestione titoli grafici e chiavi, c'è una uscita video di eco, da usare come riferimento per il generatore di titoli grafici e logo; in pratica si tratta di un nero ricavato dal segnale video in ingresso, che può essere ritardato per compensare i ritardi di fase.

Particolare attenzione è stata riservata al segnale video, sia per quanto riguarda le caratteristiche degli stadi amplificatori , sia per quanto riguarda l'architettura del sistema, ovvere il numero di stati attraversati dal segnale; gli errori di fase e guadagno differenziale sono rispettivamente 0.05% e 0.007%, mentre la risposta in frequenza fra 0 e 10 MHZ è piatto entro .5 dB.

















Pagina aggiornata il 02 Apr 2013 16:00  -  Il tuo browser: Unknown - ? su Unknown