Calcare e tubazioni

I sali disciolti nell'acqua (bicarbonati, carbonati, solfati, cloruri, ecc.) a base di calcio e di magnesio si definiscono DUREZZA, la quale si divide in Temporanea e Permanente. La DUREZZA Permanente è dovuta ai Solfuri,Cloruri, Nitrati; mentre quella Temporanea è dovuta ai Carbonati di Calcio e di Magnesio e viene definita convenzionalmente CALCARE, responsabile di ben noti problemi. Normalmente presenti nell'acqua questi sali minerali sono elementi molto importanti per l'organismo umano. Quando questi sali si trovano in presenza di una perturbazione (girante di una pompa, stagnazione, sbalzi termici dovuti agli scaldabagno, agli scambiatori, ecc.) si dissociano seguendo la seguente formula:



Ca(HCO3)2CaCO3 + CO2 + H2O


bicarbonato di calcio > carbonato di calcio + anidride carbonica + acqua ...dando luogo ai Carbonati ossia CALCARE.

L'ispessimento del CALCARE, in particolare modo nelle tubature e scambiatori, arreca molti danni, i più comuni sono:

  •     Riduzione della portata delle condutture.
  •     Aumento della spesa energetica negli scambiatori di calore.
  •     Bloccaggio delle caldaie.
  •     Interruzioni del ciclo produttivo dovuto al lavaggio acido degli scambiatori.










Pagina aggiornata il 02 Apr 2013 16:00  -  Il tuo browser: Unknown - ? su Unknown